[S-fotografie] Lo Studio Villani di Bologna prorogata al 26 Aprile 2015

Noiret, Serge Serge.Noiret a EUI.eu
Ven 27 Feb 2015 10:18:10 CET


Per info penso che non sia passato in lista?

Serge Noiret

From: Fratelli Alinari press [mailto:press a alinari.it]
Sent: 26 February 2015 17:45
Subject: Lo Studio Villani di Bologna prorogata al 26 Aprile 2015
Importance: High

Lo Studio Villani di Bologna
Il più importante atelier fotografico italiano del XX secolo
tra industria, arte e storia
Prorogata al 26 Aprile 2015

In occasione dei cento anni della fondazione dello Studio Villani, il Museo del Patrimonio Industriale ospita l'esposizione, a cura di Fratelli Alinari, Lo Studio Villani di Bologna dedicata all'attività svolta dal più importante studio fotografico italiano attivo a Bologna nel Novecento.
Visto il grande successo, la mostra è stata prorogata a domenica 26 Aprile 2015.

L'esposizione - articolata in tre sezioni: "L'Industria"; "Bologna: la città, lo sport, la storia"; "La fotografia artistica" - presenta 173 fotografie, che testimoniano l'attività dello Studio Villani, a Bologna ed in Italia, negli anni 1930-'70.
"L'Industria" documenta alcune delle più importanti aziende nazionali (Peroni, Motta, Alemagna, ENI, Breda ILVA, Piaggio, Caproni, Ferrari, SNIA, Permaflex, OMSA...) e locali (Bertagni, Majani, Fabbri, Buton, Hatù, Casaralta, Castelli, Giordani, Calzoni, SABIEM, Ducati, Curtisa, ACMA, Marposs...).
La sezione "Bologna: la città, lo sport, la storia" coglie alcuni significativi aspetti della vita civile e sportiva, dei momenti storici maggiormente significativi, con particolare riguardo agli anni del secondo conflitto mondiale.
"La fotografia artistica" mostra alcune realizzazioni dei maggiori architetti italiani, tra i quali il Grattacielo Pirelli (Giò Ponti) e la Torre Galfa (Melchiorre Bega) a Milano, la Cartiera Burgo di Mantova (Pier Luigi Nervi), i Palazzi dello Sport di Bologna (Francesco Allegra) e di Roma (Pier Luigi Nervi). Non mancano, infine, esempi di fotografia d'arte e ritrattistica rivolta alla clientela comune o ad immortalare divi dello spettacolo quali Peppino de Filippo, Virna Lisi o Gina Lollobrigida.

La mostra è organizzata in collaborazione con Assindustria Bologna

L'ingresso alla mostra è gratuito con pagamento del biglietto d'accesso al Museo secondo il tariffario dell'Istituzione Bologna Musei.
Per informazioni: 051.6356611
Il sito Internet del Museo è: www.museibologna.it/patrimonioindustriale<http://www.comune.bologna.it/patrimonioindustriale>
È possibile raggiungere il Museo del Patrimonio Industriale, via della Beverara 123 dal centro e dalla stazione con l'autobus n° 30 (11A-B la domenica e i festivi), fermata Beverara e dalla tangenziale uscita n° 5 con possibilità di ampio parcheggio.
Fratelli Alinari
Ufficio Stampa

The information transmitted is intended only for the person or entity to which it is addressed and may contain confidential and/or privileged material. Any review, retransmission, dissemination, distribution, forwarding, or other use of, or taking of any action in reliance upon, this information by persons or entities other than the intended recipient is prohibited without the express permission of the sender. If you received this communication in error, please contact the sender and delete the material from any computer.
-------------- parte successiva --------------
Un allegato HTML è stato rimosso...
URL: http://liste.racine.ra.it/pipermail/s-fotografie/attachments/20150227/88c047f0/attachment.html


Maggiori informazioni sulla lista S-fotografie