[S-fotografie] RE: scatti nei musei

Noiret, Serge Serge.Noiret a EUI.eu
Mer 12 Feb 2014 13:32:26 CET


Grazie a tutti per avere aperto questa discussione sul fotografare o meno nei luoghi dei beni culturali.
Penso sia un problema molto complesso non soltanto di diritti.

Alla radio locale di Firenze e Toscana, Controradio, questa mattina, citavano l’articolo a proposito del fotografare le sculture, il David in particolare. Soprattutto per il fatto che solo smartphone e tablet sarebbero state ammesse, non le macchine fotografiche sofisticate?
Ai musei prendono atto di nuovi comportamenti sociali e permettono gli “selfies”, i ritratti davanti alle opere o le foto ricordi e memoria -con o senza la presenza di persone non si è capito-.

Non si capisce nemmeno se scatti singoli o filmini siano permessi e chi, d’altronde, potrà giudicare? Suppongo che l’alito e il sudore umano sia maggiormente dannoso per certe opere degli scatti fotografici senza flash?

Personalmente scatto molte fotografie nei musei e nelle mostre anche quando non sia lecito farlo. Queste mi servono come diario di bordo e anche per fine di studio, come note stese su un foglio –nel passato- o fotografie di documenti d’archivio che si esaminano dopo. E mi è capitato di pubblicarle anche in alcuni saggi, tutto ovviamente senza fine di lucro.

A proposito mi ricordo delle discussioni più di dieci anni fa sulla liceità o meno di fotografare negli archivi, altre istituzioni culturali, e di strada se n’è fatta da allora.
Non penso sia lecito tuttavia, piazzare un cavalletto per fotografare le opere stesse in modo professionale nei musei come, invece,  possibile farlo in alcuni archivi, a pagamento o no.

Comunque, lasciare che smartphones entrino a viso aperto nei musei è una concessione al buon senso mi sembra, alla sociabilità della fotografia di tutti, ai comportamenti dell’oggi nei luoghi culturali e anche, in un certo modo, alla filosofia dell’accesso aperto alla cultura e al suo riuso personale e collettivo in altri media. E questo senza dare un giudizio di merito su quei comportamenti, soltanto prendendone atto.

Avete fatto caso? Le opere ormai si guardano quasi sempre attraverso gli smartphones o non a occhi nudi…. Abbiamo necessità di documentare e archiviare ogni momento della nostra vita e questo si fa solo con e nel digitale….
Magari per attirare più visitatori, nei siti web dei musei si scriverà: “qui potete usare i vostri telefonini per scattare foto a piacere”. Un incentivo alla visita di altre opere che non siano la Primavera o di altri beni culturali dimenticati come scrive Cesare Colombo?

Serge Noiret

The information transmitted is intended only for the person or entity to which it is addressed and may contain confidential and/or privileged material. Any review, retransmission, dissemination, distribution, forwarding, or other use of, or taking of any action in reliance upon, this information by persons or entities other than the intended recipient is prohibited without the express permission of the sender. If you received this communication in error, please contact the sender and delete the material from any computer.
-------------- parte successiva --------------
Un allegato HTML  stato rimosso...
URL: http://liste.racine.ra.it/pipermail/s-fotografie/attachments/20140212/3b76b099/attachment.html


Maggiori informazioni sulla lista S-fotografie