R: [S-fotografie] continuando a ragionare

Scalise Adriana Adriana.Scalise a labiennale.org
Sab 15 Ott 2011 08:24:02 CEST


Cara Cinzia, solo per manifestare a te e a tutti gli altri, la mia solidarietà. Hai analizzato molto bene la situazione, nelle tue parole c'è molta testa e ancora più cuore, quello che noi tutti abbiamo messo per "innalzare" le sorti della fotografia in Italia. Io farei parte di quel gruppo dei "bene integrati in enti privati", ente prestigioso, per giunta, che non tiene conto delle aspirazioni dei propri lavoratori, anzi non li ascolta e basta, li imbavaglia e li tiene a stipendi da fame.. che dire? mal comune mezzo gaudio? Il mio personale "mezzo gaudio", in questo momento, avere espresso un malcontento che accomuna la gran parte di noi lavoratori di questa Istituzione.

Non è tutt'oro quello che luccica.

un caro saluto

Adriana Scalise

________________________________
Inizio: s-fotografie-bounces a liste.racine.ra.it [s-fotografie-bounces a liste.racine.ra.it] per conto di Cinzia Frisoni [cinzia.f a fastwebnet.it]
Inviato: venerdì 14 ottobre 2011 21.28
Fine: s-fotografie a liste.racine.ra.it
Oggetto: [S-fotografie] continuando a ragionare

Questa mattina ho partecipato ad una iniziativa nell'ambito della mobilitazione promossa dagli archivisti http://www.archivisti2011.it/index.php/14-ottobre/item/37-aspa
Dovevano esserci anche esponenti politici, ovvero i capigruppo PD e PDL in commissione cultura della Camera dei Deputati. Ovviamente erano assenti perché impegnati giusto stamattina in altra sede.
Il dibattito è stato comunque molto interessante e mi sono resa conto più che mai di come noi operatori nel fotografico siamo un settore ancora più allo sbando, ancora meno tutelato e del tutto disperso, frammentato. Senza rappresentatività o appartenenza ad associazioni di categoria.
Credo che questo sia uno scoglio molto grande anche ai fini della discussione sulla lista. La frammentazione si ritrova anche qui. Mi chiedo di quei 514 che ne fanno parte quanti lavorano (o tentano di lavorare) negli archivi, quanti sono liberi professionisti, quanti invece sono bene integrati in enti pubblici o privati, quanti in quegli stessi uffici si sentano frustrati perché non riescono più a concretizzare alcun progetto, quanti insegnano, quanti sono solo utenti per passione, per interesse non professionale. In questa nebulosa è difficile trovare comunione d'intenti, non penso che il mio sia disfattismo ma solo senso della realtà.
Provare a parlarsi è comunque importante, a prescindere da attriti personali che in lista si percepiscono ma per fortuna non sempre si comprendono. A prescindere da visioni indubbiamente e legittimemente divergenti della nostra realtà politica e non solo. Non posso immaginare che siano solo sfoghi tutti i messaggi che si sono susseguiti nei giorni scorsi, credo abbiano una valenza diversa e un tantino più complessa.
Concordo pienamente con Cavanna quando dice che è politica cercare di fare al meglio il proprio lavoro e pretendere di essere messi nelle condizioni di farlo, o è politica proporsi di aggregare persone intorno alla discussione di problemi. Concordo con Cesare Colombo sulla necessità di un intervento diretto. Forse la forma di questo intervento diretto dovrebbe essere immaginato insieme, per quanto possibile.

Saluti
Cinzia Frisoni

Ai sensi della D. Lgs 196/2003 si precisa che le informazioni
contenute in questo messaggio sono riservate ed a uso esclusivo
del destinatario. Qualora il messaggio in parola Le fosse
pervenuto per errore, la preghiamo di eliminarlo senza copiarlo 
e di non inoltrarlo a terzi, dandocene gentilmente 
comunicazione,
grazie.

This message, for the D.LGS. 196/2003, may contain confidential
and/or privileged information. If you are not the addressee or
authorized to receive this for the addressee, you must not use,
copy, disclose or take any action based on this message or any
information herein. If you have received this message in error,
please advise the sender immediately by reply e-mail and delete
this message.



Maggiori informazioni sulla lista S-fotografie