[S-fotografie] RE: culture dei media oggi, a proposito di Simoncelli + una riflessione senza punto di arrivo

Noiret, Serge Serge.Noiret a EUI.eu
Lun 7 Nov 2011 10:01:18 CET


Caro Luigi, cari tutti,

ho letto I messaggi totalmente impropri mandati da Mormorio alla lista a cominciare da “Ciao Sic” oltre che commenti ed insulti che, in merito alla cultura visuale, nulla avevano a che fare. Personalmente avevo tentato di indirizzare le cose verso altri orizzonti ma non è servito. La riflessione non è stata colta e nessuna scusa è stata mandata dal “maleducato” agli incolpevoli lettori obbligati di s-fotografie. Anzi, egli ha -se possibile- peggiorato mandando a tutti messaggi evidentemente personali.

Rimango dunque del parere che filtrare non è censurare e che le liste di maggiore interesse internazionali e nazionali (penso anche a quella degli archivisti italiani a Padova) usano la figura del maintainer che permette a tutti di rilassarsi e di non dovere scoprire le farneticazioni personali di alcuni o, peggio, gli usi impropri di una lista di discussione tematica e la divulgazione pubblica di corrispondenze private. Queste poi, testimoniano non solo di evidenti atti di maleducazione, ma anche di totale incomprensione delle basilari modalità della comunicazione digitale oggi come d’altronde già dalle anni ’80 con Internet.

Inoltre penso che la figura del maintainer, scelto a rotazione, è quella di un arbitro imparziale che nei 99% dei casi manda avanti una mail e nell’1% chiede maggiori informazioni per completare un contenuto o segnala la non adeguatezza del contenuto.

La presenza del maintainer permette di veramente discutere e meglio di come sia andato finora, la sua assenza no, per paura di quello che potrebbe succedere.

Io personalmente sono per l’adozione di standards internazionali ed universali nelle liste che includono molti membri come la nostra, ovvero per la nomina di un arbitro che, più silenzioso sarà, meglio aiuterà la comunità a discutere.

Penso poi che tecnicamente sia una cosa molto facile da implementare come garanzia a nome di tutti.

Serge Noiret
-----------------------------------------------------------------
History Information Specialist, (Ph.D.)
The Library - European University Institute
Badia Fiesolana, Via dei Roccettini 9
50014 SAN DOMENICO (FI) - Italy
Tel.: +39-0554685-348 ~ Fax +39-0554685-283
[serge.noiret a eui.eu] - Skype: sese57
CV: <http://www.eui.eu/Personal/Staff/Noiret/noiret.html>
--------------------------------------------------------------------------------
Do you use the EUI History Department's portal EHPS <primary-sources.eui.eu> ?

From: s-fotografie-bounces a liste.racine.ra.it [mailto:s-fotografie-bounces a liste.racine.ra.it] On Behalf Of Luigi Tomassini
Sent: 07 November 2011 08:48
To: s-fotografie a racine.ra.it
Subject: Re: [S-fotografie] RE: : culture dei media oggi, a proposito di Simoncelli + una riflessione senza punto di arrivo

Mi scuso con gli iscritti alla lista perché uno scambio di mail con Diego Mormorio  che avevo formulato come espressamente personale e riservato e che rientrava come tale nei minimali compiti di controllo  della lista che spettano a me e a Oriana Goti come coordinatori, è stato reso pubblico contro ogni mia intenzione, e quindi prolunga il disagio che diversi iscritti avevano manifestato per una querelle piuttosto impropria e personale.
L’emergere di questo “retroscena” del funzionamento della lista  mi dà però occasione di rispondere a Serge Noiret, del quale ho molto apprezzato gli interventi a questo proposito, circa la questione, da lui posta, della moderazione della lista.
Certamente la soluzione del filtraggio preventivo da parte di un “maintainer”, come propone appunto Serge, trasformandola quindi da lista aperta come ora in lista “moderata”, eviterebbe ogni tutti i messaggi inappropriati o polemici.
Inoltre è una soluzione piuttosto  diffusa, mentre per contro a sfavore della assenza di filtri c’è il precedente negativo di una delle prime e più importanti liste internazionali di fotografia, priva di filtri, che dovette essere chiusa addirittura dai coordinatori per l’eccesso delle polemiche personali interne.
Tuttavia ci sono diverse ragioni per evitare una scelta limitativa come quella del controllo preventivo, e a favore invece delle regole attuali, che prevedono un intervento ex post, consistente in un contatto preliminare con coloro che mandano messaggi inappropriati da parte dei coordinatori della lista,  e solo in caso di persistenza di comportamenti inappropriati, nella esclusione dalla lista.
In primo luogo un dato storico: finora in tutti gli oltre 10 anni di vita della lista, se non ricordo male,  si sono presentati tre soli casi, compreso questo, in cui i coordinatori sono dovuti intervenire; quindi nel complesso l’incidenza di questi episodi è minimale.
Poi c’è un’altra questione più sostanziosa. Siamo sicuri che un “arbitro”, o “moderatore” farebbe bene alla lista?
Restiamo su questo caso concreto, per chiarezza.
Un “arbitro” avrebbe dovuto inevitabilmente bloccare già il primo messaggio di questa serie, che recitava semplicemente “CIAO SIC”  , dato che non solo non era pertinente, ma non era neppure facilmente decifrabile da tutti in quel momento.
Anche i messaggi successivi non erano molto pertinenti, nel senso che esprimevano uno stato d’animo di emozione e di dolore per un fatto tragico ma non ancora una riflessione inerente alle questioni che trattiamo in lista; ma poi è accaduto che, fortunatamente e forse  inevitabilmente, dentro una lista come la nostra, la questione è stata indirizzata  proprio  nella direzione di questa riflessione, e si sono avuti alcuni  interventi, come quelli  dello stesso  Noiret e Simona Guerra, che hanno affrontato due questioni molto importanti che si potevano porre a partire dalla tragica morte di Simoncelli, dalle modalità della sua presentazione mediatica, dagli usi post-mortem della sua immagine.
Quindi aver lasciato passare alcuni messaggi apparentemente non pertinenti in realtà è ampiamente compensato dal fatto che vi sono stati alcuni interventi interessanti; e  la discussione poteva proseguire benissimo senza scadere di tono e violare le regole della lista e della “netiquette”.
La mia impressione è che un moderatore limiterebbe le capacità di sollevare problemi e questioni, e sarebbe comunque poco “liberale”. In genere, la nostra società cerca spesso di circondarci di reti di controlli per impedirci di sbagliare. Forse, in casi come questi in cui non sono in gioco rischi reali, conviene che ognuno sia libero di fare le sue scelte, poi assumendosene responsabilità e conseguenze.
La nostra è una piccola comunità intellettuale, e dovrebbe essere in grado di autoregolarsi, senza che qualcuno la controlli o ancor meno  la “spinga” o la “orienti” da fuori o da sopra.
Questa autoregolazione  può creare qualche disagio ogni tanto, ma quotidianamente mi pare possa permetterci di vivere la lista in modo più spontaneo e immediato.
Questa naturalmente è solo la mia opinione, se emerge una volontà diversa da parte degli iscritti, possiamo senz’altro ripensarci e darci nuove regole.
Con i più cordiali saluti
Luigi Tomassini



From: Noiret, Serge<mailto:Serge.Noiret a eui.eu>
Sent: Friday, November 04, 2011 3:27 PM
To: s-fotografie a racine.ra.it<mailto:s-fotografie a racine.ra.it>
Subject: [S-fotografie] RE: : culture dei media oggi, a proposito di Simoncelli + una riflessione senza punto di arrivo


Ecco perché non mi piacciono le liste di discussioni non filtrate: solo informazioni dirette di mostre, convegni, seminari, fondi fotografici, softwares, informazioni tecniche e richieste di informazioni tecniche ecc.,  possono essere inoltrati se, appunto, non vi è chi filtra prima di una distribuzione globale.  La discussione oltre alla selezione degli argomenti opportuni in una lista è impossibile senza la presenza dell’arbitro.



Molto meglio una gestione anglo-sassone del “maintainer” della lista –ma anche francese con Photo Histoire- che guarda prima il contenuto e inoltra soltanto se consono ai temi e privo di insulti ad personam come qui sotto.



Talvolta aiuta anche chi scrive a frenare gli sfoghi e a riformulare meglio i contenuti.



Sarebbe possibile introdurre per la salvezza di tutti anche con s-fotografie, una lista di discussione non moderata di cultura visuale e fotografica in questo caso, una forma di filtraggio che permetterebbe sicuramente una maggiore discussione attorno ai temi della lista senza paura di vedersi guastare uno scambio di idee ?



Vale infatti la pena ricordare le tante potenziali finalità della lista come è stato fatto recentemente da Luigi Tomassini.



Serge Noiret



from any computer.


The information transmitted is intended only for the person or entity to which it is addressed and may contain confidential and/or privileged material. Any review, retransmission, dissemination, distribution, forwarding, or other use of, or taking of any action in reliance upon, this information by persons or entities other than the intended recipient is prohibited without the express permission of the sender. If you received this communication in error, please contact the sender and delete the material from any computer. 

-------------- parte successiva --------------
Un allegato HTML è stato rimosso...
URL: http://liste.racine.ra.it/pipermail/s-fotografie/attachments/20111107/fac1ff91/attachment-0001.html


Maggiori informazioni sulla lista S-fotografie