[S-fotografie] Rif: RE900 - Architettura del Novecento a Reggio Emilia - Mostra fotografica di Alessandra Chemollo | Inaugurazione 25 giugno pre 11.00 - Chiostri di San Domenico

Laura.Gasparini a municipio.re.it Laura.Gasparini a municipio.re.it
Mer 15 Giu 2011 11:24:20 CEST


RE900  Architettura del Novecento a Reggio Emilia

   Chiostri di San Domenico, Reggio Emilia
   25 giugno – 25 luglio 2011

   sabato 25 giugno ore 11,00
   inaugurazione  e  presentazione  del volume Architettura del Novecento a
   Reggio Emilia,Bruno Mondadori editore, a cura di Andrea Zamboni e Chiara
   Gandolfi  -  Fotografie di Alessandra Chemollo e ricerca iconografica di
   Laura Gasparini.

   La  città  e  la  provincia  di Reggio Emilia hanno un enorme patrimonio
   misconosciuto,   rappresentato   da  una  ingente  quantità  di  edifici
   novecenteschi  di  importante valore architettonico. La mostra, esito di
   una   lunga   e   scrupolosa   ricerca,   lo  mette  in  luce  guardando
   all’evoluzione  dell’architettura  locale  tra  fascismo, ricostruzione,
   dopoguerra  e  boom  economico,  inserendo  la  città nel contesto delle
   grandi  trasformazioni del Novecento. Ne emerge un patrimonio di qualità
   diffuso  sul  territorio  che  merita  e  necessita di essere divulgato,
   compreso e salvaguardato.
   Lo  studio  sull’architettura  del Novecento a Reggio Emilia nasce da un
   progetto   di   ricerca   in   collaborazione  con  il  Dipartimento  di
   Architettura  e Pianificazione Territoriale (DAPT) dell'Università degli
   Studi  di  Bologna  e con il coordinamento di Giovanni Leoni, realizzato
   grazie  al  sostegno e al contributo della Fondazione Pietro Manodori di
   Reggio Emilia, che ha finanziato sia la ricerca che la realizzazione del
   volume.
   La  ricerca  iconografica  è  stata  realizzata in collaborazione con la
   Fototeca  della  Biblioteca  Panizzi  e  con numerosi archivi pubblici a
   livello  locale  e nazionale e gli archivi degli architetti, tra i quali
   Carlo  Lucci,  Enea  Manfredini, Franco Albini, Cooperativa Architetti e
   Ingegneri, Luigi Moretti, Giuseppe Vaccaro, Asnago e Vender.
   Con  una  ricca  documentazione  e attraverso le diverse interpretazioni
   proposte, si è voluto non solo trasmettere un giudizio qualitativo sulle
   singole  opere,  ma  anche  suggerire  un  riconoscimento  di  carattere
   complessivo  sul patrimonio novecentesco, ponendo interrogativi sui temi
   della  valorizzazione degli archivi ma anche e soprattutto della tutela,
   della trasformazione o del restauro degli edifici del Moderno.
   Nell’insieme,  le  opere  e  i  progetti  presentati  ci  raccontano  le
   trasformazioni  della  città e del territorio provinciale durante l’arco
   di  tempo  che  spazia  tra  gli  anni Trenta e i Settanta. Catalogati e
   presentati per la prima volta in maniera completa ed esauriente, vengono
   illustrati,  corredati  da  materiale iconografico e documenti originali
   dell’epoca,  i  principali  edifici  reggiani  dei  decenni centrali del
   Novecento,  presentando inoltre inediti progetti non realizzati ad opera
   di importanti architetti che hanno operato a Reggio Emilia.
   Completa  la mostra l’esito di una campagna fotografica commissionata ad
   Alessandra  Chemollo  (ORCH)  e  realizzata  tra  il 2010 e il 2011, che
   documenta  lo  stato  attuale  degli  edifici  e il loro inserimento nel
   mutato  contesto  e  nel  corpo  vivo  della  città di oggi. La campagna
   fotografica  di  Alessandra  Chemollo è stato un progetto di committenza
   del  DAPT e della Fototeca della Biblioteca Panizzi con il coordinamento
   dei curatori del volume e della mostra.


Dott.ssa Laura Gasparini
Fototeca - Biblioteca Panizzi
via Farini, 3 - 42100 Reggio Emilia
tel 0039 0522/456.089, fax 0039-0522.456.081
cell. 348/8080552
Internet:  http://panizzi.comune.re.it



Maggiori informazioni sulla lista S-fotografie