[S-fotografie] saper buttare

Katharina Hausel k.hausel a macchiato.de
Dom 31 Ott 2010 16:20:01 CET


Sottolineo l'intervento di Pierluigi Manzone, ma soprattutto:

"Oggi noi, probabilmente, siamo disposti a cestinare immagini che tra venti
o cinquant'anni cercheremo poi disperatamente."

Penso, che questo non vada assolutamente sottovalutato.

Altrettanto cordialmente,

Dr. Katharina Hausel

Berlino


> Von: Pierluigi Manzone <pierluigi.manzone a tiscali.it>
> Datum: Sun, 31 Oct 2010 16:18:56 +0100
> An: <s-fotografie a liste.racine.ra.it>
> Betreff: [S-fotografie] saper buttare
> 
> Buongiorno
> 
> Diego Mormorio scrive:
>>> Già dai tempi in cui era attivo il Corso di restauro della fotografia di San
> Casciano dei Bagni ­ da dove sono usciti diversi bravi restauratori ­ vado
> dicendo che, per poter creare degli archivi che abbiano senso archivistico,
> bisogna saper cestinare molta roba. PER CONSERVARE BISOGNA SAPER BUTTARE!
> Cercare un¹immagine tra milioni di fotografie è quasi impossibile. Conservare
> tutto equivale a non conservare niente. È un lavoro che serve soltanto a
> tenere
> occupato un piccolo esercito di ³conservatori². Serve soltanto a fare smarrire
> in un immenso mondezzaio qualcosa che potrebbe risultare utile.
>>> 
> 
> Io appartengo al mondo del dilettantismo e del collezionismo. Sono un
> collezionista povero, per mia fortuna, quindi abbastanza immune dalla malattia
> del possedere l'oggetto a tutti i costi, ma comunque accumulo volentieri
> fotografie d'ogni luogo e d'ogni tipo. E' il compito del collezionista.
> Leggendo la sua mail mi sorge spontanea la domanda: Come si fa, tra le tante
> fotografie a disposizione, a decidere quale è quella degna di essere
> conservata 
> e quella che può, oggi, essere cestinata?
> Si seleziona in base all'estetica? Alla tecnica di lavoro? All'evento storico
> che rappresenta, ma facendo riferimento a quale storia, quella locale,
> nazionale, mondiale? Al produttore: professionista, dilettante, artista? Al
> numero di anni trascorsi dall'esecuzione?? Qualche cosa come: se ha più di
> cent'anni o meno di cent'anni?
> Oggi noi, probabilmente, siamo disposti a cestinare immagini che tra venti o
> cinquant'anni cercheremo poi disperatamente.
> E' vero, assolutamente, conservare tutto equivale a non conservare niente, ma
> chi si arroga il diritto di decidere cosa va conservato?? Qualcuno deve farlo.
> La mia domanda è: costui che metro usa? Perchè un metro riconosciuto da tutti
> ci 
> deve essere, altrimenti siamo nell'anarchia.
> Mi permetto perciò di invitarla a esprimere il suo corretto pensiero, PER
> CONSERVARE BISOGNA SAPER BUTTARE, in una forma più dettagliata.
> Ringrazio per la disponibilità
> Cordialmente
> Pierluigi Manzone
>  
> 
> 





Maggiori informazioni sulla lista S-fotografie