[S-fotografie] comunicato prossima mostra GenovaFotografia

Elisabetta Papone epapone a comune.genova.it
Lun 6 Lug 2009 16:08:13 CEST


GIOVANNI CONTE 
Fotografo inquieto tra Genova e il mondo

Auditorium Musei di Strada Nuova - 9 luglio / 6 settembre 2009

 

 

Verrà inaugurata mercoledì 8 luglio, alle ore 18 presso l'Auditorium dei Musei di Strada Nuova a Palazzo Rosso, la mostra fotografica "Giovanni Conte. Fotografo inquieto tra Genova e il mondo" che rimarrà aperta al pubblico dal 9 luglio al 6 settembre.

La rassegna fa parte del ricco programma di GenovaFotografia 2009, un progetto dei musei civici genovesi, giunto al suo terzo anno di vita, che intende promuovere e diffondere la cultura fotografica a Genova, le origini e l'evoluzione del linguaggio fotografico, attraverso rassegne dedicate ai grandi maestri e ai grandi movimenti, nazionali e internazionali.



 

GIOVANNI CONTE: NOTE BIOGRAFICHE


Giovanni Conte nasce a Genova nel 1970. Dopo aver conseguito la maturità classica, intraprende gli studi di Giurisprudenza, che presto abbandona per dedicarsi a quella che sente come la sua unica strada.  Frequenta a Roma nel 2001 un corso di fotogiornalismo presso l'agenzia Graffiti Press, mentre compie le sue prime esperienze sul campo e i primi viaggi (di questo periodo il reportage dal Sarawak sulla popolazione Iban). Nel 2002 si aggiudica il premio Canon Giovani Fotografi nella categoria "miglior progetto", con una ricerca sui centri per l'immigrazione avviata nello stesso anno presso il CPT "Regina Pacis" di San Foca (Lecce). Nel 2003 è in Algeria, per documentare gli effetti del terremoto, mentre prosegue nel lavoro di ricerca sui CPT, estendendolo al Sant'Anna, di Isola Capo Rizzuto (Crotone). Nello stesso anno lavora, a Genova, alla prima edizione del Festival Corpi Urbani/Urban Bodies. Nel 2004 produce un city portait della sua città, Capitale Europea della Cultura. Nel 2005, oltre alla ricerca sui centri per l'immigrazione che prosegue con quello della Lisca di Viareggio, si dedica nuovamente al Festival di Urban Bodies, a Genova, giunto alla sua terza edizione. Nel 2006 è in Kosovo, al seguito delle truppe italiane K-for per documentarne l'attività di peacekeeping nella regione, ancora per un'altra edizione lavora per Urban Bodies e alla fine dello stesso anno riceve dall'Ente Organizzatore il prestigioso incarico di  dare copertura a tutti gli eventi e le manifestazioni del Festival della Scienza. Scompare improvvisamente  all'inizio del 2008



 

 

LA MOSTRA


La mostra, ricca di 100 immagini fotografiche, è organizzata su 5 differenti portfoli fotografici corrispondenti a commissioni affidate al Fotografo a partire dal 2001,  idonee a illustrare la poliedricità di Conte, nella coerenza di uno stile personale omogeneo e poco influenzato dalle differenti situazioni di ripresa.

I temi scelti sono:

Centri di Accoglienza per Immigrati (b&n) anno 2002 /2005 ( PREMIO CANON)

Comunità Iban, Borneo (b&n) anno 2001

Missione K - For in Kosovo (colore) anno 2006

Terremoto in Algeria  (b&n) anno 2003

Genova (colore) anno 2004

 

 

 




 

 

_____________________________________________________________________________
Elisabetta Papone
Direttrice del Centro di Documentazione per la Storia l'Arte l'Immagine di Genova
Via ai Quattro Canti di San Francesco
16124 Genova 
Tel. 0105574958
-------------- parte successiva --------------
Un allegato HTML è stato rimosso...
URL: http://liste.racine.ra.it/pipermail/s-fotografie/attachments/20090706/11a9fa66/attachment.htm


Maggiori informazioni sulla lista S-fotografie