[S-fotografie] Reggio Emilia|Settimana della Fotografia Europea - Incontri - Comunicato stampa

Laura.Gasparini a municipio.re.it Laura.Gasparini a municipio.re.it
Mar 30 Maggio 2006 13:12:30 CEST


Reggio Emilia|Settimana della Fotografia Europea - Incontri - Comunicato
stampa
       Comune di Reggio Emilia


A  REGGIO EMILIA, TRE INCONTRI A TEMA SULLA FOTOGRAFIA CONTEMPORANEA L’1,2,
3  GIUGNO.  NE  DISCUTONO  ELENA  GUALTIERI, GUIDO GUIDI, ROBERTA VALTORTA,
MARINA BALLO CHARMET, ANTONELLO FRONGIA, OLIVO BARBIERI


Si  è  da  poco  conclusa  a  Reggio  Emilia  la Settimana della fotografia
europea,  ma  le  iniziative  dedicate  alla  fotografia   continuano, come
proseguono  fino  a  luglio  alcune  mostre  organizzate  nell’ambito della
Settimana.
Nei  giorni  1,  2  e 3 giugno 2006 il Comune di Reggio Emilia promuove una
serie di incontri a tema sulla fotografia contemporanea.  Giovedì 1 giugno,
alle  ore  18.00,  in   Piazza  Casotti  si parlerà del libro Paul Strand –
Cesare  Zavattini,  lettere e immagini, a cura di Elena Gualtieri -Edizione
Bora,   Bologna   2006,  (in  collaborazione  con  l'Archivio  Zavattini  -
Biblioteca  Panizzi  e  la Fondazione Un Paese di Luzzara) con la curatrice
Elena   Gualtieri,   docente  di   Letteratura  inglese  e  comparata  all'
Università  del Sussex nel Regno Unito e il fotografo Guido Guidi. Guidi ha
esposto  al  Guggenheim  Museum  e al Whitney Museum di New York, al Centre
Pompidou  di  Parigi,  alla  Biennale  di  Venezia e al Canadian Centre for
Architecture   di   Montréal   ed  è  docente  di  fotografia  all'Istituto
Universtitario  di Architettura di Venezia e all'Accademia di Belle Arti di
Ravenna.
Il  libro  è  uscito   per  commemorare il cinquantesimo anniversario della
pubblicazione  di  Un  paese,  fotografie  di Paul Strand e testi di Cesare
Zavattini (Einaudi, 1955). Nel corso di questi cinquant'anni, Un paese si è
affermato come uno dei classici della storia della fotografia nel ventesimo
secolo,  un'indagine  su Luzzara, paese natale di Zavattini, che ha assunto
le  dimensioni di una testimonianza universale sulla condizione umana. Alla
base  di questa fortuna critica va senz'altro posta la collaborazione fra i
due autori, i quali trasformarono il rapporto fra fotografia e scrittura in
un'occasione  di  dialogo  e  di scambio fra concezioni diverse dell'arte e
della storia.
Il  libro  porta  alla  luce importanti documenti d'archivio rimasti finora
sconosciuti  al  pubblico,  documenti  che  ci rivelano aspetti inediti del
progetto  di  collaborazione  fra  il fotografo statunitense e lo scrittore
italiano.

Seguirà venerdì 2 giugno, nello stesso luogo ed alla stessa ora, l’incontro
sul  tema  “  Nuovi  orientamenti  nella fotografia contemporanea” al quale
partecipano   Roberta  Valtorta,  storico  e  critico  della  fotografia  e
direttore  scientifico  del  Museo di Fotografia Contemporanea di Cinisello
Balsamo  e  la  fotografa  Marina  Ballo  Charmet.  Quali sono gli i  punti
d’osservazione  e le coordinate di orientamento per la comprensione del più
vasto e complesso panorama della fotografia contemporanea?  Questi ed altri
temi saranno affrontati nel dialogo  tra le due ospiti.

Infine  sabato  3  giugno,  sempre  alle  ore  18.00,  in   Piazza Casotti,
Antonello  Frongia,  docente  di Storia della Fotografia all’ Università di
Venezia  –  IUAV - Facoltà di design e arti e il fotografo Olivo Barbieri -
autore  di  importanti  campagne  italiane di documentazione territoriale e
protagonista  con   Guido Guidi delle indagini neo-topografiche di Linea di
Confine  -  svolgeranno  una  conversazione  su un tema di grande attualità
“Città,  comunità  e  politica”.  innovatore.  Quando  si  parla  di città,
comunità,   politica  e territorio e delle trasformazioni ad essi connesse,
nell’analisi  dei  problemi,  delle  ipotesi  e  delle  soluzioni spesso si
assiste  al coinvolgimento della fotografia che spesso viene relegata ad un
ruolo  marginale  di  puro commento o di mera documentazione. Non va invece
dimenticato  che  l’idea  del  paesaggio  nasce  all’interno  della  storia
dell’arte,  rivestendo  una valenza anzitutto estetica, e che la fotografia
in epoca moderna ne è l’interprete e lo strumento forse più appropriato.

INF0 tel  0522 456660 www.reggiofotografia.it

BIOGRAFIE dei RELATORI

Elena Guatieri
Nata   a  Carpi  (MO)  nel  1966.  Dal  1998  insegna Letteratura Inglese e
Comparata all' Università del Sussex nel Regno Unito.
Si  occupa  di fotografia e in particolare della relazione tra la scrittura
e  l’immagine  fotografica  nel periodo modernista che ha caratterizzato le
arti  e  la  letteratura  all’inizio  del Novecento.  E’ autrice di diverse
pubblicazioni   quali  Virginia  Woolf's  Essays:   Sketching   the   Past,
Macmillan  London and New York: St Martin's 2000; Strand Zavattini: Lettere
e  Immagini,  Bologna,  Bora,  2005  e  di  numerosi saggi sul rapporto fra
fotografia,  modernità  e  temporalità negli scritti di Siegfried Kracauer,
Marcel  Proust,  Robert  Musil,  Virginia  Woolf  e  il  gruppo Bloomsbury.
Attualmente  è  impegnata nella redazione di un volume che raggruppa le sue
ricerche  sulla  rappresentazione  della  fotografia  negli  letteratura  e
critica  del Novecento sotto il titolo di Frozen Histories: Photography and
Modernist Culture.

Guido Guidi
Nato a Cesena nel 1941.  Dal 1989 insegna Fotografia all’Accademia di Belle
Arti  di  Ravenna.  Dal  2001 è visiting professor alla facoltà di Design e
Arti presso lo IUAV_Istituto Universitario di Architettura Venezia.
Ha  esposto al Guggenheim Museum e al Whitney Museum di New York, al Centre
Pompidou  di  Parigi,  alla  Biennale  di  Venezia e al Canadian Centre for
Architecture di Montréal. Il suo lavoro è stato pubblicato in molti libri e
cataloghi, tra i quali Varianti (Art&, Udine 1995); SS9. Itinerari lungo la
via  Emilia  (Linea  di  Confine, Rubiera 2000); per il Canadian Centre for
Architecture di Montréal, Carlo Scarpa, Architect: Intervening with History
(CCA  -  Monacelli  Press,  New York 1999) e Mies in America (CCA - Whitney
Museum  of  American Art, New York 2001); In Between Cities (Electa, Milano
2003);  Le  Corbusier, Scritti (Einaudi, Torino 2003); Guido Guidi 19692004
(San  Fedele  Arte,  Milano  2004);  Guido  Guidi  PK TAV 139+500 (Linea di
Confine,  Rubiera  2006);  Bunker.  Along the atlantic wall (Electa, Milano
2006).

Roberta  Valtorta  (Milano,  1952) è storico e critico della fotografia. E’
docente  da  oltre vent’anni presso il CFP Riccardo Bauer di Milano ed è il
direttore  scientifico  del  Museo di Fotografia Contemporanea di Cinisello
Balsamo.  Fra  le  pubblicazioni  più  importanti: 1987-1997 Archivio dello
spazio,  Art&, Udine 1997; Pagine di fotografia italiana 1900-1998, Charta,
Milano  1998;  E’  contemporanea  la  fotografia?,  Lupetti,  Milano  2004,
1984-2004.  Racconti  dal  paesaggi.  A  vent’anni  da  Viaggio  in Italia,
Lupetti,  Milano 2004; Volti della fotografia. Scritti sulle trasformazioni
di un’arte contemporanea, Skira, Milano 2005

Marina  Ballo  Charmet  è  nata  nel  1952  a Milano dove vive e lavora. Di
formazione   analitica  da  psicologa  utilizza  diversi  medium  quali  la
fotografia e il video per indagare gli aspetti meno eclatanti della realtà,
ma significativi per la nostra percezione e quindi per il nostro sguardo.
Tra  le ultime esposizioni a cui ha partecipato ricordiamo La dolce crisi a
cura di Francesco Bonami al Centro d'Arte Contemporanea di Udine.


Antonello  Frongia  è  docente  di  Storia della fotografia alla Facoltà di
design  e  arti dell'Università Iuav di Venezia. Ha pubblicato L'occhio del
fotografo  e  l'agenda  del  planner. Studio su Jacob A. Riis (2000) e vari
saggi   che  indagano  il  rapporto  tra  cultura  fotografica  e  idea  di
cittadinanza.  Attualmente  sta  lavorando  a  un  progetto  di  ricerca su
fotografia e violenza politica nell'Italia degli anni settanta.


Olivo Barbieri
Olivo  Barbieri  nasce  a  Carpi  nel 1954. Nel 1984 è fra i più giovani ad
essere    invitati   da   Luigi   Ghirri   a   partecipare   alla   celebre
esposizione/libro/evento  Viaggio  in  Italia, affiancandosi ad autori come
Gabriele  Basilico,  Vincenzo Castella, Giovanni Chiaramonte, Mario Cresci,
Guido Guidi.
Dal  1989  compie  regolari  viaggi  in  Oriente,  in  particolare in Cina,
studiando  fin da tempi non sospetti il mutevole rapporto fra i segni della
tradizione  e  la  soverchiante  cultura occidentale. Appunti di viaggio in
Cina (CLEB) esce nel settembre del 1989.
Nell’ambito   delle   campagne   italiane  di  documentazione  territoriale
partecipa  a  più  riprese ad Archivio dello Spazio, progetto commissionato
dalla  Provincia  di  Milano,  e  nel 1990 è scelto da Paolo Costantini per
inaugurare insieme con Guido Guidi la serie delle indagini neo-topografiche
di  Linea  di  Confine,  cui  in  seguito  aderiscono fra gli altri Michael
Schmidt,  Lewis  Baltz,  Stephen  Shore e John Gossage. Viene invitato alle
Biennali di Venezia del 1993, 1995 e 1997.
Nel   1996   il   Museum   Folkwang   di  Essen  gli  dedica  un’importante
retrospettiva.
Nel  2003  è chiamato ad esporre alcune opere in Strangers, prima Triennale
di  fotografia  e  video  organizzata dall’ICP di New York. Dal 2004 inizia
site specific_, ampio progetto di ricognizione fotografica aerea su diverse
città  di  tutto  il  mondo,  finora Roma, Torino, Montreal, Las Vegas, Los
Angeles,   Amman   e   Shanghai.  Fanno  parte  di  quest’opera  tre  film,
recentemente   proiettati   nell’ambito   di   alcuni  importanti  festival
cinematografici mondiali, fra cui il Sundance Film Festival 2006.

Laura Gasparini
Curatore della Fototeca - Biblioteca Panizzi
via Farini, 3 - 42100 Reggio Emilia
tel 0039 0522/456.089, fax 0039-0522.456.081
cell. 348/8080552
Internet:  http://panizzi.comune.re.it



Maggiori informazioni sulla lista S-fotografie